Chi paga l'imposta di registro sulle sentenze: il vincitore oppure il perdente?

martelloSe si riceve un atto di liquidazione per il pagamento dell'imposta di registrazione della sentenza da parte dell'Agenzia delle Entrate, anche la parte che ha vinto la causa è tenuta al pagamento ma ha diritto di essere rimborsato dalla parte soccombente.

Tutte le parti in causa sono obbligati in solido (cioè ognuno per intero) nei confronti del fisco al pagamento dell'imposta di registro sugli atti giudiziari (ordinanze, sentenze, ordinanze, decreti ingiuntivi, ecc.).

L'Agenzia delle Entrate pertanto può richiedere il pagamento dell'imposta (per intero) a tutte le parti in causa, a prescindere dall'esito della causa stessa.
La Parte che ha vinto la sentenza quindi può ricevere la notifica di un atto di liquidazione dell'imposta di registro, magari dopo mesi o addirittura a distanza di anni dalla conclusione del procedimento.

 

Come bisogna comportarsi in questi casi?

Disinteressarsi dell'avviso di liquidazione non è la strada da intraprendere, facendosi forte della vittoria della causa. 
Questo comportamento potrebbe infatti portare a brutte sorprese ovvero all'iscrizione a ruolo dell'imposta con conseguente notifica di una cartella esattoriale, con ulteriori aggravio di costi (sanzioni e spese di notifiche).

Pertanto la parte vittoriosa nel processo a cui l'Agenzia delle Entrate dovesse richiedere il pagamento dell'imposta di registro, farà bene a diffidare al pagamento la controparte sconfitta, effettivamente tenuta al pagamento nel rapporto interno tra le parti in causa, in quanto il pagamento dell'imposta di registro effettuata da una parte libererà l'altra.

 

E se la parte sconfitta non dovesse provvedervi?

In questo caso, la parte vittoriosa potrà pagare l'importo della registrazione e rivalersi nei confronti della controparte, effettivamente tenuta, per ottenere il rimborso di quanto pagato.

 

Vuoi farti assistere dal nostro legale su questo argomento? Contattaci

 

 

01. Chi Siamo

Lo studio offre un servizio completo alle aziende e ai cittadini con servizi a 360°, garantendo assistenza completa per l'aspetto organizzativo, burocratico, fiscale, legale e tecnologico attraverso le varie figure professionali al suo interno.

Dal semplice disbrigo di una pratica, al più complesso progetto imprenditoriale, dal piccolo negozio di quartiere al progetto finanziato da fondi europei, siamo al vostro fianco per realizzare i vostri progetti.

SEDE CODACONS
SEDE CAF/PATRONATO UNSIC

02. Le nostre sedi

Roma, Centocelle

Via delle Acacie, 104 - cap 00171

+39 06 2155405

info@isiservizi.com


Roma, Porto Turistico di Roma

Box 881 L.re Duca degli Abruzzi 84 - cap 00121

+39 06 2155405

03. Ultime notizie

© 2019 ISI SERVIZI di Dario Domenici. All Rights Reserved. Website By Dario Domenici