Tutti gli stati della fattura elettronica

Nonostante sia ormai quasi finito il primo anno di introduzione della fattura elettronica ci sono ancora molti clienti che hanno dubbi in merito alle notifiche da parte dell'agenzia delle entrate sullo stato delle fatture emesse.

Prima di tutto individuiamo le 4 categorie in cui si differenziano le fatture elettroniche:

1) Fatture a clienti privati persone fisiche (B2C)

2) Fatture a clienti enti non commerciali (es. associazioni solo con CF senza partita iva)

3) Fatture a clienti aziende (con CF e P.IVA)

4) Fatture a Pubbliche amministrazioni (PA)

Per ogni categoria il flusso varia leggermente, vediamo il significato dei messaggi di risposta dallo SDI dell'Agenzia delle Entrate.

 

FATTURE CLIENTI PRIVATI

Per questo tipo di clienti gli stati della fattura saranno:

  1. Trasmessa/Inviata
  2. Mancata consegna: nonostante possa sembrare un messaggio d'errore in realtà è quello corretto, se ricevete questo messaggio è andato tutto a buon fine, infatti per i privati i quali non sono obbligati ad avere pec o software di gestione delle fatture, l'AdEntrate non è in grado di consegnare la fattura, ma questa risulta correttamente emessa e valida ai fini fiscali. Il contribuente la troverà a disposizione sul suo cassetto fiscale.
  3. Scartata: sarà necessario controllare il motivo dello scarto, correggere ed inviare nuovamente la fattura con lo stesso numero e data.
    Solitamente è stato inserito un CF errato.

 

FATTURE CLIENTI PRIVATI (es.ASSOCIAZIONI senza P.iva)

Per questi clienti gli stati sono i seguenti:

  1. Trasmessa/Inviata
  2. Consegnata
  3. Mancata consegna (in questo caso la mancata consegna è un messaggio di errore anche se parziale, infatti l'associazione potrebbe avere la PEC piena oppure il software di gestione momentaneamente non disponibile. In questi casi la fattura risulta comunque correttamente emessa ma vi è la necessità di avvisare il cliente per comunicare che la fattura sarà disponibile nel suo cassetto fiscale, in ogni caso è possibile anche consegnare una copia informatica o cartacea della fattura per assolvere a tale obbligo di informazione.
  4. Scartata: sarà necessario controllare il motivo dello scarto, correggere ed inviare nuovamente la fattura con lo stesso numero e data.
    Solitamente è stato inserito un CF o codice destinatario errato.

 

FATTURE CLIENTI AZIENDE

Per questa categoria di clienti dovremo gestire un numero maggiore di informazioni nell'emissione della fattura, quindi di conseguenza potremmo incorrenre in più errori.

  1. Trasmessa/Inviata
  2. Consegnata
  3. Scartata: sarà necessario controllare il motivo dello scarto, correggere ed inviare nuovamente la fattura con lo stesso numero e data.
    Potrebbe essere errato: il CF, la P.Iva, potrebbero essere stati invertiti per errore, potrebbe essere sbagliato il codice destinatario).
  4. Mancata consegna: in alcuni casi anche se si fattura ad un'azienda con P.Iva potremmo ricevere il messaggio di mancata consegna. E' il caso di quei clienti in regime di vantaggio, in regime forfettario o piccoli agricoltori.

 

FATTURE PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

  1. Trasmessa/Inviata
  2. Consegnata
  3. Accettata
  4. Scartata/Rifiutata: sarà necessario controllare il motivo dello scarto, correggere ed inviare nuovamente la fattura con lo stesso numero e data.
    Potrebbe essere errato: il CF, la P.Iva, potrebbero essere stati invertiti per errore, potrebbe essere sbagliato il codice univoco, il CIG, il numero contratto, ecc).
  5. Decorrenza termini: la PA ha 15 giorni dal momento della ricezione della fattura per poter accettare o rifiutare la fattura, decorso questo periodo autoaticamente il SDI comunica la decorrenza del termine. La fattura risulta correttamente emessa e consegnata ed in alcuni casi implicitamente accettata, ma si consiglia di contattare l'amministrazione per verificare l'effettivo stato della stessa.

 

01. Chi Siamo

Lo studio offre un servizio completo alle aziende e ai cittadini con servizi a 360°, garantendo assistenza completa per l'aspetto organizzativo, burocratico, fiscale, legale e tecnologico attraverso le varie figure professionali al suo interno.

Dal semplice disbrigo di una pratica, al più complesso progetto imprenditoriale, dal piccolo negozio di quartiere al progetto finanziato da fondi europei, siamo al vostro fianco per realizzare i vostri progetti.

SEDE CODACONS
SEDE CAF/PATRONATO UNSIC

02. Le nostre sedi

Roma, Centocelle

Via delle Acacie, 104 - cap 00171

+39 06 2155405

info@isiservizi.com


Roma, Porto Turistico di Roma

Box 881 L.re Duca degli Abruzzi 84 - cap 00121

+39 06 2155405

03. Ultime notizie

© 2019 ISI SERVIZI di Dario Domenici. All Rights Reserved. Website By Dario Domenici